Gli inconvenienti di un viaggio: i bagagli smarriti o danneggiati

foto viaggi bagagliNon tutti i viaggi cominciano con il sorriso sulle labbra. Può capitare di arrivare a destinazione ed accorgersi che il proprio bagaglio non scorre sul nastro trasportatore insieme a tutti gli altri, oppure che è stato seriamente danneggiato. In ogni areoporto c’è un ufficio oggetto smarriti, dove, presentandosi con il biglietto aereo, il tagliando del bagaglio e il proprio documento di identità, si può cominciare ad effettuare una prima ricerca. Nel caso in cui questa non vada a buon fine, il consiglio è compilare  subito l’apposito modulo per la denuncia. Forse non tutti sanno che ci sono solo 21 giorni dall’avvenuta perdita e 7 giorni dall’avvenuto danneggiamento per la richiesta di risarcimento danni.

La richiesta si può fare per raccomandata a/r, anche sottoforma di messa in mora.

RISARCIMENTI
Per lo smarrimento, il danneggiamento o la ritardata consegna il passeggero ha diritto ad un risarcimento massimo di 1.000 DSP (circa 1.164 euro), se le compagnie aeree appartengono all’Unione Europea e ai Paesi che aderiscono alla Convenzione di Montreal.
Per le altre, il limite è di 17 DSP (circa 19 euro) al chilogrammo.
Se il passeggero ha sottoscritto un’assicurazione integrativa, valgono le coperture previste dal contratto.

Se hai smarrito il bagaglio e non sai come fare, rivolgiti pure all’Associazione Consumatori Siciliani:

[contact-form][contact-field label=’Nome’ type=’name’ required=’1’/][contact-field label=’Email’ type=’email’ required=’1’/][contact-field label=’Richiesta per smarrimento o danneggiamento bagagli’ type=’textarea’ required=’1’/][/contact-form]

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!