Giudice annulla fattura Enel Energia per poca trasparenza

enelenergia“Enel, a suo piacimento, ha inteso applicare un sovrapprezzo generico e indefinito. La fattura, quindi, non è riscontrabile e va annullata”: questa la motivazione con la quale il Giudice di Pace di Roma ha annullato una fattura esorbitante e ingiustificata che l’azienda di energia elettrica aveva emesso nei confronti di una microimpresa pugliese. Mancanza di trasparenza e incapacità di giustificare importi in fattura sottolineano l’importanza della condanna.
Il Giudice di Pace di Roma ha, infatti, dichiarato integralmente nulla una fattura di oltre 1500 euro emessa da Enel Energia, per mancanza di prova del credito richiesto, oltre
che per mancata trasparenza del contratto stipulato tra le parti. Si legge nella sentenza: «Enel, a suo piacimento, ha inteso applicare un sovrapprezzo generico e indefinito. La fattura, quindi non è riscontrabile e va annullata».

Oltre alla nullità della fattura, il Giudice ha disposto anche il rimborso delle spese di lite e di 100 euro per le spese stragiudiziali.
La società fornitrice dell’energia ha fornito “spiegazioni non sufficienti a giustificare l’importo della fattura” esorbitante, mostrando conteggi incomprensibili, come spesso accade.

Questa sentenza rappresenta, quindi, un passo importante nella lotta contro le fatture esagerate ed anomale, emesse nei confronti dei consumatori, che non devono sentirsi obbligati a pagare quando non ci sono prove sufficienti a chiarire l’esattezza di quanto preteso.
Infine, ricordiamo che in virtù del Decreto Monti 1/2012, le microimprese godono della stessa tutela dei singoli consumatori di fronte a pratiche sleali.

Se avete vissuto o state vivendo situazioni analoghe, comunicatecelo nella richiesta successiva. Cercheremo di risolvere anche il vostro caso:

[contact-form][contact-field label=’Nome e Cognome’ type=’name’ required=’1’/][contact-field label=’Sì%26#x002c; chiedo l%26#039;assistenza dello Sportello del Cittadino online dell%26#039;Associazione Consumatori Siciliani’ type=’checkbox’/][contact-field label=’Data di nascita’ type=’text’ required=’1’/][contact-field label=’Città di nascita’ type=’text’ required=’1’/][contact-field label=’Email’ type=’email’ required=’1’/][contact-field label=’In breve, la storia del tuo disagio (indica le date esatte di apertura e chiusura del contratto, se puoi)’ type=’textarea’/][contact-field label=’Acconsento al Trattamento dei Dati Personali (Associazione Consumatori Siciliani – Patti – Me – Responsabile sede di Milazzo: Dario De Pasquale)’ type=’checkbox’/][/contact-form]

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!